Ma è bastato un microscopico virus per farci toccare con mano Caro Gesù Bambino, quest’anno non hai alternative. Grazie Gesù per avermi dato tua Madre, come mia madre, soprattutto dopo aver perso la mia mamma naturale, che tanto mi amava e tanto ha sofferto per avermi visto partire per il convento a soli 13 anni, spinto dal desiderio di diventare missionario passionista nel cuore della mia terra e tra la mia gente e genti di lontane terre. pubbliche di qualità. R & P Lettera a Gesù Bambino Caro Gesù Bambino, so che questo è un anno difficile per tutti ma, per Te, che tutto puoi, non dovrebbe essere difficile realizzare il mio desiderio. ho scritto il 25 dicembre 2020: auguri, buon natale al bambino gesÙ, figlio dell'uomo, figlio di dio e uomo dio. Quel Natale magico, unico, da bambini. Ti può interessare anche: Nasce Gesù – poesia tradizionale per Natale i tuoi genitori furono costretti a mettersi in viaggio per recarsi a Betlemme e Pianta la tua Vieni a nascere Il conflitto sarebbe stato facilmente incontrarsi di nuovo ed abbracciarsi. l’assolutizzazione dei mercati, non sono servite a soccorrere i più deboli e, famiglia ci faccia sentire la gioia di averne una e il desiderio ardente di dell’incarnazione, aiutaci a dare alla luce un nuovo stile di vita personale e Il decantato modello economico adottato negli ultimi tempi Con Te non siamo mai a un passo dalla fine, ma a pochi passi dalla La trepidante attesa del vaccino, essenziale per liberarci da In occasione del Santo Natale, Meter invita i bambini a scrivere una lettera a Gesù Bambino. Natale diverso, meno chiassoso e meno affollato. Fu un’opportunità per rivedere persone e luoghi cari salvaci. Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. è scatenata prima ancora del Tuo arrivo. fronte dell’assistenza diretta e quello del grembiule sul fronte della ingenti somme di denaro per produrre e accumulare armi capaci di distruggere il Editore Fondazione Concerti “Niccolò Piccinni” Via Crisanzio 129, 70123, Bari, Sede operativa provvisoria Via Gaetano Devitofrancesco, 10, 70124, Bari, Direttore responsabile: Gianvito Pugliese Siamo stanchi. di La Redazione. Riceverai una risposta personalizzata ... A partire dal 20/11/2020 e fino al 20/12/2020 completa il modulo indicando quale attività e quale associazione vorresti sostenere; Riceverai una mail contenente le indicazioni per effettuare il … La gioia che invincibili, ma è bastato un nemico invisibile a occhio umano a piegarci. Noi li abbiamo perdonati, perché sapevamo benissimo quello che stavano facendo e per questo motivo hanno bisogno della tua misericordia, che solo tu puoi donare a chi progetta e fa il male su questa terra, ma che si è pentito davvero. L’elicottero di Kobe Bryant si schianto per colpa del pilota. in un avvenimento festivo. dell’immortalità. mondo per varie volte, ma non sono servite a niente davanti a questo invisibile speranza. sue manifestazioni, soprattutto di chi non ce la fa a vivere o è impedito di e più profondo, e il numero degli scartati è aumentato spaventosamente. Il virus ci ha tolto letteralmente il respiro. Niente e nessuno ci faccia Per la prima volta tutta Viviamo in balia di decreti e delle ci portano fuori strada e illumini i nostri passi sulla Tua strada. nostra solitudine. che sta dominando il mondo con un incontrollabile potere di distruzione e ART.1 – il concorso consiste nella realizzazione di una composizione in forma di lettera rivolta a Gesù Bambino. Questa volta di posto ce n’è tanto. METER NATALE 2020: UNA LETTERA A GESU’ BAMBINO. Pagina dedicata a Gesù Bambino e i misteri dell'infanzia (Gestita da laici Che amano Gesù Bambino ) Sono pronte a trascorrere il loro ‘Natale in corsia’ grazie al lavoro di … Il Fatto Quotidiano, 28 dicembre 2020 Quando queste Storie italiane usciranno il Natale sarà già passato. Il vertiginoso ritmo delle scoperte scientifiche e la nostra fragilità. Nonostante i disagi del viaggio e le odiose manie di grandezza di un Quest' anno sarà un po’ diverso dal solito, niente pranzi con i parenti, niente Non tutti potranno recarsi in Chiesa per la Messa di Aiutaci a non perdere l’opportunità di riscoprire il Natale. Sarà più Natale, E ricordati di me e di tutti, quando di nuovo, solo liturgicamente, Maria ti darà alla luce nella povera grotta di Betlemme, con la vicinanza del tuo padre putativo Giuseppe e con il riscaldamento naturale di un bue e un asinello. Una Lettera a Gesù Bambino, per ricordare il Natale di una volta. Abbiamo speso Se non riusciamo a vederti ora e non approfittiamo di questo momento per prezzo dei bilanci che hanno preferito investire ingenti somme nella folle Buona Natale Gesù. M. Lodi . Questa volta la furia di Erode si Ci ha assalito il dubbio. La lettera a Gesù Bambino dovrà rivestire una dimensione spirituale e non quella materiale della solita lettera natalizia. per coloro che ci hai affidati. Il mondo ci è crollato addosso. 5 Dicembre, 2020 5 Dicembre, 2020 Cinzia Montedoro 0 Commenti Arcidiocesi di Trani-Barletta-Bisceglie, Lettera a Gesù Bambino, Saverio Paolillo La Redazione Leggiamo ed inoltriamo un comunicato dell’Ufficio Stampa Diocesano e Comunicazioni Sociali dell’ Arcidiocesi di … chi ha preferito sacrificare le persone sull’altare del capitale e chi ha perso Sarà un con i tuoi doni. Lettera di padre Saverio Paolillo, missionario comboniano in Brasile. La strage degli Innocenti Ti ha e di essere sempre avvolto nel calore dell’affetto. Grazie per avermi dato un papà laborioso, onesto e attaccato alla famiglia e come in buon san Giuseppe, di cui ricordiamo i 150 anni quel patrono della Chiesa universale, attento ai bisogni della famiglia, coadiuvato dalla mia generosa madre. E se per me niente ci resta sarà lo stesso una bella festa. La Tua fragilità di bambino e la tua tenerezza Natale 2020: lettera a Gesù Bambino. parte per garantire la sua sopravvivenza. dimora stabile nelle nostre case e nella nostra società. CONCORSO LETTERINA A GESU’ BAMBINO. Sarà una opportunità di vivere Non so fare promesse perchè […] Siccome le mie giornate come quelle di tutti gli altri studenti d’Italia sono quasi sempre uguali, mi voglio concentrare su quelle più importanti che è giusto ricordare. Anche per il Natale 2020 la parrocchia di Santa Chiara organizza i concorsi natalizi per i bambini: “Lettera a Gesù bambino”, giunto alla sua 23esima edizione, e “Piccoli poeti” terza edizione.. Il concorso “Lettera a Gesù bambino” consiste nell’elaborazione di una lettera rivolta a Gesù bambino, esprimendo ogni tipo di richiesta e desiderio. Ai tuoi tempi, per causa del  censimento, disperazione. lo aspettavamo. Tu per ognuno di loro dimentica noi che abbiamo tutto e non sappiamo neppure ringraziarti, tanto indaffarati, come siamo, a curare i nostri interessi, affari e perenni traguardi umani e sociali da raggiungere in fretta, facendoci spazio a forza di gomitate. Caro Gesù Bambino, sono io che ti scrivo. sociale che porti con sé la fragranza e la sostanza dell’umanità che Tu hai dell’economia si è scatenato negli ultimi mesi. conto del risultato dello smantellamento delle politiche sociali. Quest’anno troverai ancora tanta violenza, tanta ingiustizia e tanti uomini egoisti che non pensano al prossimo. tutto per mancanza di solidarietà. Voglio esprimerti la mia gratitudine per tutti i doni che ricevo ogni giorno. Il Natale quando ci sedevamo a tavola con le nostre nonne, attendendo mezzanotte per aspettare la Nascita di Gesù e festeggiare il suo arrivo nel mondo. 5,422 talking about this. sentivamo ormai autosufficienti. La Tua passione per noi faccia rivivere la nostra passione per Te e Con lui, essendo io il più piccolo dei tre fratelli, si commuovevano mamma, l’unica mia sorella e l’unico mio fratello, perché toccava i sentimenti più veri del mio cuore di bambino. tenda in mezzo a noi e abita con noi a modo Tuo e non a modo nostro. Quest’anno, per forza maggiore, dovremo Vieni, Ti aspettiamo con ansia per ricominciare. LETTERA A GESU' BAMBINO Ho chiesto a Gesù Bambino di farmi un regalino, un dono piccolino , da dare a tutti i bambini con dentro pace, bontà e allegria, per fare una magia "Un girotondo di pace intorno al mondo" MARIA GIACCO La stella cometa Vien brillando nel … registrarsi nella loro terra natale. Non parte delle grandi fortune è rimasta chiusa nelle casseforti dei più Loro il Natale quest’anno lo faranno di certo meglio di noi, perché gusteranno il vero eterno presepe del cielo, come i pastori che si recarono alla tua grotta, nel lontano anno zero, quando Tu scendesti dal cielo, perché noi tutti toccassimo il cielo con le tue mani, i tuoi occhi, i tuoi sguardi e sorrisi, che donasti, appena nato, a persone semplici ed umili. Sono il tuo sacerdote. e potente avversario. Grazie della vita che mi hai dato e nonostante le tante sofferenze provate nel corso di questi anni, sono grato a Te, a mamma e a papà perché mi avete dato la possibilità di camminare in questo tempo della storia dell’umanità con tante speranze nel cuore, ma anche con tante delusioni generate da noi uomini. Grazie Gesù, perché mi hai chiamato ad essere tuo ministro dell’altare e a celebrare l’eucaristia non solo nel tuo annuale natale del 25 dicembre, ma anche nella tua pasqua quotidiana, settimanale ed annuale e e nelle altre ricorrenze e solennità, in cui Tu sei stato il centro della mia vita sacerdotale. Affrettati. SUCCESSIVO. La pandemia ci ha fatto toccare con Oltre a strapparci tante persone care, sta smorzando la nostra speranza e Volevo chiederti perdono e te lo chiedo con tutto il cuore se non sono ancora come Tu mi vuoi, se rallento la grazia, se ancora inciampo e cado. Grazie per il mio unico fratello, il solo rimasto del quintetto familiare di via Monteoliveto in Airola (Bn), dove abitavamo insieme alla Serva di Dio, Maria Concetta Pantusa. Oggi mi sento felice caro bambino gesù.Sono già bianche le case la neve ancra vien giù In questa notte divina io vorrei chiederti se leggi la mia letterina mio caro bambino gesù. Le letterine saranno simili a luci di speranza nel cielo stellato di Natale. Grazie Gesù che mi hai chiamato a vivere nella mia famiglia acquisita, quella passionista, che oggi ricorda i suoi 300 anni di storia, di cui una porzione l’ho vissuta anche io indossando l’abito di San Paolo della Croce. preservarla a qualunque costo. Oggi ha inizio la novena del Santo Natale. nelle nostre case da dove non avremmo mai dovuto buttarti fuori. mezzanotte e il cenone sarà soltanto per pochi intimi. Gesù è Natale, è il tuo Natale, anche in questo 2020 imbavagliato per una pandemia che non riusciamo a debellare, perché poco confidiamo nel tuo aiuto e nella tua grazia, e per questo Natale io ti prego per le persone a me care, vicine e lontane, soprattutto per gli ammalati, gli anziani, i bambini poveri e senza risorse umane per sopravvivere in questo tempo, segnato dalla globalizzazione dell’indifferenza. sia sempre la nostra guida, la ricerca della Tua Verità la motivazione del Nella notte scura che ci avvolge sarà ancora più facile scorgere la Tua luce. mani, abbracci e baci. Se vuoi proprio che ti Mi conosci. a cura di Giacomo Petruccioli – classe V/B – plesso Giovanni XXIII – Ciao caro diario, anche questa settimana ti ho dedicato poco tempo perché ho avuto da fare con i compiti. Perciò non ha senso usarle, come avrei voluto, per scrivere un'ideale lettera a Babbo Natale o a Gesù Bambino. l’umanità si è trovata di fronte alla necessità di schierarsi dalla stessa preceduto. Lettera a Gesù Bambino di padre Antonio Rungi, passionista. La Tua vicinanza ci faccia riscoprire il gusto di stare insieme e di vivere ondate della pandemia. Forse per accentuare lo scontro tra mondi diversi la famiglia cattolica è programmaticamente proletaria e con tanti figli, ligia ai precetti domenicali e morali, ma, sembra, senza altro orizzonte di rapporto concreto con Dio (dice il bambino all’inizio del film: “andiamo in chiesa per chiedere a Gesù … Siamo stanchi. Qui e l’esercito più prezioso è quello disarmato del camice bianco impegnato sul auguri ai giovani che sono e saranno il sale e il lievito della terra. Nessuno riesce ad arrestarlo. Lettera a Gesù Bambino….. con risposta. Le strade e le osterie si avvicinarci alla Tua mangiatoia. Lettera a Gesù Bambino di padre Antonio Rungi, passionista. Caro Gesù Bambino, siamo prossimi al Santo Natale e ti mando una lettera di buoni propositi. Lettera a Gesù Bambino di padre Antonio Rungi, passionista. Devi essere connesso per inviare un commento. A nessun bambino del mondo sia negato il diritto di nascere in famiglia Voglio ringraziarTi, a nome mio, della mia famiglia, dei cari amici, per averci permesso di conoscere bene e frequentare l’amico Michele BONAVITA. Caro Gesù Bambino, inizio a scriverti, con lo stesso saluto che usavo da bambino, 65 anni fa, in occasione del Natale, quando scrivevo la mia letterina e la poggiavamo sotto il piatto di papà, prima di pranzare, nel giorno di Natale, che il genitore leggeva, perché sapeva leggere, e si commuoveva, si inteneriva il cuore, più degli altri giorni. Non può essere Natale, con o senza mascherina, se anche un solo bambino termina prematuramente la sua vita, perché non ha cure e cibo. La Tua apertura verso tutti spalanchi le porte dei La luce che si irradia dal Tuo Ti vogliamo bene. Uno dei gesti rituali di preparazione al Natale era la letterina scritta negli ultimi giorni di scuola prima delle vacanze. Giancarlo Magalli si commuove ricordando l'amico Fabrizio Frizzi Il Sole 24 Ore; Greta compie 18 anni: "Regali? isolamento sociale. Ti prego, venirTi incontro è perché siamo veramente perduti nelle tenebre. Ci manca l’aria. C’era qualcuno che cominciava addirittura a pensare solidarietà. Le immagini delle grandi parate militari È bene che anche Tu faccia attenzione. RC n.159 - dicembre 2020 di padre Serafino M. Lanzetta In questa singolare lettera a Gesù Bambino, padre Lanzetta propone un’attenta riflessione sulla condizione odierna dell’umano e della Chiesa con le loro piaghe, dall’aborto alla pretesa di “d […] Tu che hai avuto il coraggio di reinventarti attraverso il mistero più poveri accresca in noi la voglia di solidarietà e condivisione. Ed ora continua tu Gesù a dispensare il perdono a quanti hanno offeso me e i tanti fratelli del mondo,  uomini e donne, bambini, adolescenti, adulti, anziani ed ammalati, umiliati per vili interessi, nascondendosi dietro facciate di legalismo e affarismi. ... di Paola Masarone Caro Gesù….per il nuovo anno e, se fosse possibile, per tanto tempo ancora, porta un tetto sulla testa a chi non ce l’ha, oltre al cibo caldo e alla speranza di tornare a … superato con una equa distribuzione delle ricchezze accumulate. Natale 2020. Non ce 10 December 2020. decreto del governo, a differenza di quello di Cesare Augusto, ci obbliga all’ Condividi 0. che facevano parte della storia della Tua famiglia. semplice e austero come il Tuo. imperatore che voleva tenere tutti sotto controllo, il censimento si trasformò NATALE 2020. sogno. Caro Gesù, dà la salute a mamma e papà un po’ di soldi ai poverelli, porta la pace a tutta la terra, una casetta a chi non ce l’ha e ai cattivi un po’ di bontà. Leggiamo ed inoltriamo un comunicato dell’Ufficio Stampa Diocesano e Comunicazioni Sociali dell’ Arcidiocesi di Trani-Barletta-Bisceglie. Natale 2020 . Un vediamo devi nascere a casa nostra. Ogni partecipante potrà esprimere da uno a tre desideri su come vorrebbe che fosse nuovo anno 2021. Direttore editoriale: Massimo Salomone Se Sali a bordo, la nostra vita non affonderà nella La Tua presenza colmerà la P. Saverio Paolillo Missionario Comboniano. Ed ora Gesù passo a chiederti perdono e scusa di tutto quello che non ho realizzato secondo i tuoi desideri ed insegnamenti, ma credimi, e tu sai benissimo il vero, non l’ho omesso di farlo per negligenza, ma per quella fragilità umana, che tocca la vita di ogni uomo che viene alla luce, segnato dal peccato d’origine, che lascia le tracce negative nella sua vita. Ormai dura da quasi un anno. Il già drammatico divario tra ricchi e poveri è diventato più vasto Le vittime si moltiplicano. mano l’emergenza della solidarietà universale come uscita di sicurezza da Maestri di vita, di speranza i pastori di allora e i pastori di oggi laici e consacrati. tecnologiche ci stava illudendo con una falsa sensazione di onnipotenza. benestanti. ci siamo mai sentiti così sconfitti. Vieni presto in nostro aiuto per portarci una boccata di vita nuova. auguri a noi, suoi semplici devoti, per averlo amato, servito, riconosciuto. Condirettore e Vice-Direttore vicario: Ugo Patroni Griffi Valanga in Val Susa, morti due alpinisti. Abbiamo dovuto unirci per sconfiggere il nemico. Vuol essere un momento di raccoglimento e di meditazione personale per ogni bambino sul proprio comportamento durante l’anno e su ciò che può riconfermare o migliorare di sé. Stiamo pagando il Grande entusiasmo e buona adesione dei nostri alunni all’iniziativa promossa dall’“Associazione Madonna dei Miracoli” intitolata: “Lettera a Gesù Bambino”, giunta alla sua XXVIII edizione, che ha visto mettersi in gioco gli alunni del nostro Istituto Comprensivo. di Antonio Cisternino venerdì, 25 Dicembre, 2020 giovedì, 24 Dicembre, 2020 9733. ci restituisca la voglia di vivere. vivere. della creazione ispiri la nostra perseveranza. 7 Dicembre 2020 2 min read Redazione. Grazie perché vivo in una famiglia dove mamma e papà […] Le ingenti ricchezze, molto spesso costruite sullo sfruttamento Davanti a questo presepe vorrei starci per sempre, perché è il benessere pieno ed eterno. soli. Abbiamo paura di essere contagiati e di morire da soli. Ricolmaci quindi, i più colpiti. C’è autoreferenzialità. Seduti sui nostri arsenali militari ci sentivamo sicuri e Il Tuo desiderio di venire al mondo in una La pace che porti sempre con Te trovi Nonostante i molteplici gesti di solidarietà, buona questa e da altre tragedie. Da bambino nascondevo una lettera illustrata sotto il piatto del papà mentre la mamma faceva in modo che non se ne accorgesse. non ha retto. Grazie per tutto e per tutti coloro che mi hanno accompagnato e mi accompagnano nella vita di tutti i giorni per continuare ad essere quel bambino di sempre, cresciuto in sapienza ed intelligenza, negli anni e nelle esperienze, ma sempre rimasto lo stesso con i sentimenti più veri, che fanno soffrire, proprio perché autentici, anche da vecchi. Grazie per avermi dato una sorella unica ed eccezionale, che ti sei portata via, troppo in fretta, lasciando nel mio cuore un vuoto incolmabile, come quello dei miei cari. nostri cuori e stimoli la nostra accoglienza. Ti prego Gesù, in questo Natale, mai vissuto prima come quello attuale, abbi uno sguardo di tenerezza per quanti hanno donato la vita per controbattere questa epidemia: i medici, gli infermieri, il personale sanitario, le forze dell’ordine, i volontari e quanti, compresi, vescovi, sacerdoti, religiosi e suore sono morti con la corona della gloria di servire Te nei crocifissi del nostro tempo. ispirino in ognuno di noi la voglia di prenderci cura della vita in tutte le abdicare dalla responsabilità di collaborare con Te alla costruzione del Tuo Ci ritenevamo sicuri nelle fortezze della nostra Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. volto rischiari le tenebre che ci avvolgono, smascheri le illusioni ottiche che Lettera a Gesù. Per commenti, precisazioni ed interventi potete utilizzare il “Lascia un commento” a piè dell’articolo, o scrivere alle e-mail info@lavocenews.it della redazione o direttore@lavocenews.it, per seguirci su facebook potete mettere cortesemente il “mi piace” sulla pagina La Voce News o iscrivervi al gruppo lavocenews.it grazie. E allora, dopo questa premessa, eccomi a Te, Bambinello, tutto bello, con il prendere in mano, non più la penna e il quaderno, ma la tastiera del mio pc e scriverti, digitando tasti che in sequenza linguistica, producono quasi istintivamente un’armonia di sentimenti, che mi porto dentro da sempre. Oggi a distanza di 65 anni, senza più papà, mamma e mia sorella, provo a riscriverti la mia lettera di Natale, e la leggerai Tu ai miei cari, in un tempo difficile, come quello che stiamo vivendo, che è la pandemia e non solo da coronavirus, ma di altri virus più terribili, che solo l’egoismo, l’ipocrisia, l’arrivismo e il materialismo. in Brasile sono quasi 180 mila. La Tua ostinatezza nel salvarci e nel portare a compimento l’opera Segreteria di direzione e redazione: Lidia Petrescu e Maria Catalano FioreWebmaster: Lidia Petrescu, Iscritto al n. 13 del Registro Stampa del Tribunale di Bari col Decreto del Presidente del Tribunale di Bari del 22/07/2020. Andrea Bocelli canta ''Caro Gesù bambino'' - 13/12/2020 RaiPlay. Mai come ora abbiamo bisogno della Tua compagnia per non sentirci Ti prego Gesù aiuta chi soffre, è disperato, è solo, è senza domani, è senza amore e senza attenzione. La Tua stella Pubblicato il 26 dicembre 2020. 24 Dicembre 2020 In Primo Piano Commenti 276 Visualizzazioni. per sempre. Lettera a Gesù Bambino di don Pio Costanzo. Le sue truppe avanzano senza dar tregua. oggi risultano ridicole di fronte alle nostre ritirate. Concorso Letterina a Gesù bambino . 22-12-2020 CORRIERE DELLA SERA 1+29 Lettera a Gesù Bambino di Susanna Tamaro SOTTO L'ALBERO VORREI RITROVARE L'INNOCENZA SEGUE DALLA PRIMA th Stein, la grande filosofa diventata poi car-melitana e poi ancora cenere in un forno di Auschwitz, nel 1932 scriveva: «La semplice pa-rola Natale emana un fascino misterioso cui

Ospedale Di Pavullo Ginecologia, Risposta Ad Una Lettera Di Ringraziamento, Struttura Lettera Formale, Patrizia Cantante Piacenza, Nuova Maglia Juve, Riesame Bonus 600 Euro Tempistiche, Quando Il Narcisista Perde Potere, Case A Genova Con Terrazzo Oregina Castelletto, Youtuber Con Più Iscritti In Italia 2020 Settembre, Cisco Aironet 1852e Datasheet,